Parodontologia

Le malattie parodontali sono patologie che interessano le strutture di supporto dei denti, ossia quelle che permettono al dente di rimanere correttamente nell’osso e di svolgere le sue funzioni legate alla masticazione, alla capacità di parlare e all’estetica del viso.
Le gengive sono le principali strutture che vengono colpite normalmente dalle parodontopatie.
Le gengiviti si dividono in acute e croniche: una gengivite acuta, se non viene curata, evolve in parodontite, che interessa le strutture più profonde di sostegno, e può portare alla perdita dei denti. Queste malattie hanno spesso una componente di familiarità (colpiscono i membri di una stessa famiglia, genitori, figli, nipoti) ma sono legate anche agli stili di vita.

Sono provocate generalmente da alcune specie batteriche. Le principali cause di queste malattie sono rappresentate da una cattiva igiene orale che causa il ristagno sui denti e sulle gengive della placca batterica che si trasforma in tartaro, che può essere rimosso solo con l’intervento di appositi strumenti; dal fumo che altera le normali risposte immunitarie e che provocando vasocostrizione fa sì che il dente riceva poco sangue, (e il sangue, si sa, porta nutrimento a tutto il nostro organismo); il diabete per la difficoltà per chi ne è affetto nei processi di riparazione dei tessuti; la cattiva masticazione che provoca  dei traumi ogni volta che le superfici dei denti si toccano e affatica irrimediabilmente tutte le strutture di sostegno del dente.

Queste malattie si prevengono con una corretta igiene orale per il controllo della placca batterica sia a casa propria con spazzolino, filo interdentale, spazzolino interdentale, pastiglie rivelatrici di placca, collutori sia attraverso visite e igiene professionale negli studi dentistici almeno ogni sei mesi. Inoltre, bisogna eliminare sia il fumo che correggere le cause di una cattiva masticazione e seguire una dieta ben equilibrata con pochi zuccheri e ricca di vitamine.
La malattia parodontale non guarisce spontaneamente e può portare all’estrazione del dente, quindi bisogna non sottovalutarla perché essa è la prima causa di perdita degli elementi dentali nei paesi più industrializzati.

La parodontologia è una branca dell’Odontoiatria che studia i tessuti del parodonto (peri = attorno; odons = dente) e le patologie ad esso correlate,quali le parodontopatie, o piorrea (termine storico oggi ancora utilizzato nella popolazione).
Nel nostro centro si applicano i più moderni protocolli terapeutici per curare la malattia parodontale sia in fase iniziale che in quella avanzata.